Ghiaccio Bollente

Buongiorno, Carissime lettrici e carissimi lettori!

Per la rubrica “A volte ritornano”, annuncio che Ghiaccio Bollente tornerà disponibile alla vendita il 17 febbraio!

Il titolo vi dice qualcosa? Be’, lo spero bene!

La prima versione di questo romanzo fu pubblicata per una nota collana solo digitale nel lontano novembre 2015.

Ne avete adorato ogni parte, tranne una: la brevità.

Quindi, una volta deciso di ripubblicarlo, ho deciso di ampliarlo e dare più ampio respiro a Sean e Ivy che vi hanno fatto accaldare e sghignazzare. Ringrazio la casa editrice More Stories per questa opportunità e per non aver messo nessun tipo di paletto a riguardo.

Ma andiamo al sodo: cosa troverete in più?

Ho aggiunto circa cinque scene e approfondito parecchio la parte caratteriale dei personaggi e spero tantissimo che vi divertiate a leggerlo almeno quanto è successo a me mentre lo rivedevo.

Ma, ma, ma…

Tra voi potrebbe esserci qualcuno che ancora non ha mai letto il romanzo, quindi facciamo un recap!

La storia è ambientata a Chicago. Sean e Ivy, dopo varie vicissitudini non proprio fauste, si trovano ad avere un rapporto lavorativo molto stretto. E per molto stretto intendo che devono stare gomito a gomito ventiquattro ore su ventiquattro e per ogni istante vorrebbero pugnalarsi!

Vi piacciono gli “Office Romance”? Allora questo è il libro che fa per voi.

Ma veniamo ai personaggi.

Ivy Cooper è la ragazza che tutti vorremmo avere come vicina di casa. Educata, seria, composta. Soffre di sindrome da lingua biforcuta solo con il suo nuovo, prepotente, arrogante, indisponente datore di lavoro.

Cerca di trattenersi, credetemi, ma che diamine! Lui tira fuori il peggio – o il meglio – di lei, sempre questione di punti di vista.

«Non mi prendere in giro, Sean!» lo rimprovero. «Odio vomitare, odio le barche, e già che ci sono odio anche te che mi fai incazzare di continuo e mi tratti come se fossi uno zerbino e poi come se fossi una regina. Devi curare la tua cazzo di sindrome premestruale!»

E poi abbiamo LUI.

Sean Clark è uno dei geni del nostro secolo. A modo suo è un filantropo, ma è principalmente uno stronzo che non riesce a instaurare rapporti sociali con il genere umano perché ha i suoi droni/robot che può smantellare ogni volta che non agiscono nel modo in cui lui ha ordinato.

Sean rimane completamente destabilizzato da Ivy e dal modo in cui lo tratta.

«Un giorno capirò perché ho accettato questo lavoro.»

«Un giorno capirò perché ti ho assunta.»

Preme con un fianco la porta antipanico per le scale antincendio e nel farlo mi rivolge un sorrisetto bastardo. «Per quanto ti illuda del contrario, tu avevi molta meno scelta di me.»

Colpito e affondato.

Troverete molta ironia e tanta passione in ogni pagina di questo romanzo e vi sarei grata se mi darete la vostra opinione al riguardo. Attendo anche i commenti alle aggiunte fatte di chi lo ha già letto!

Sean e Ivy mi hanno dato tantissimo in termini di soddisfazione, spero che non vi deludano neppure stavolta.

Vi ricordo che Ghiaccio Bollente sarà disponibile in formato cartaceo e digitale e potrete leggerlo gratis su Kindle Unlimited da Lunedì 17 febbraio 2020, ma intanto potete preordinarlo per averlo sui vostri eReader alle 00.01 in punto!

http://bit.ly/ghiacciobollente

Un abbraccio fortissimo e grazie per esserci anche stavolta.

Siete preziosi,

a presto,

Charlotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *